Trasporto marittimo, Paolo Risso: “Contro la crisi, investiamo nell’area del Golfo”

Il commercio marittimo vive un momento di criticità. Tra le cause, oltra a una situazione economica ancora in parziale stato di crisi, le scosse sul mercato dell’energia e sullo scacchiere geopolitico del Mediterraneo e del Medio Oriente. Un significativo traino per la ripresa si è rivelato essere l’area del Golfo, che in questo ultimo periodo sta beneficiando della chiusura di molti porti e impianti petroliferi europei per motivi ecologici.

Lo sviluppo commerciale e industriale di quest’area sta infatti generando una richiesta crescente di servizi in tutti i settori del trasporto via mare: crocieristico, navi cisterna e container. Lo sa bene l’agenzia marittima Cambiaso & Risso capitanata da Paolo Risso che forte di una sede già aperta a Dubai nel 2015, ha avviato le pratiche per un secondo ufficio nel porto di Fujairah, sempre negli Emirati Arabi Uniti.

Il Golfo rappresenta il crocevia commerciale di interscambio tra Europa e Asia, protagonista di un importante piano di rinnovamento del sistema portuale”, ha spiegato il top manager genovese, e non senza cognizione di causa visto il fermento che sta interessando i Paesi affacciati sull’area. La flotta italiana infatti annovera oltre 270 navi da carico liquido che sempre più spesso, secondo i dati della Confederazione Italiana Armatori, fanno rotta verso il Golfo. Il mercato delle rinfuse liquide si muove “verso un aumento della domanda di tonnellaggio/miglia a seguito della concentrazione dei centri di raffinazione in Medio Oriente”, conferma il CEO di D’Amico International Shipping. Una posizione di primo piano è ricoperta, per quanto concerne la navalmeccanica, da Fincantieri che grazie a Ethiad Ship Building opera nella costruzione di mezzi navali ad uso militare, con investimenti ogni anno per decine di miliardi di dollari.

Buone notizie dunque per armatori e imprenditori italiani, che vedono ora nella vasta distesa d’acqua ad est della penisola arabica una nuova El Dorado.

Mare Forum – Monaco Shipping: Paolo Risso e l’esperienza di Cambiaso & Risso International

Mare Forum esordisce a Monaco, sotto la Rocca che domina la città di Montecarlo. Approdata anche nel contesto monegasco, la manifestazione porta avanti il proprio obiettivo di convogliare i maggiori esponenti dell’ambiente marittimo in una conferenza dove si possano discutere temi relativi a strategie di business, a operazioni di policy-making e di sviluppo del comparto.

Mare Forum è nata con il fine di creare una rete che sia in grado di dare sostegno a progetti sempre nuovi per poter far crescere il settore. Tra i protagonisti della prima edizione Paolo Risso, Presidente e Amministratore Delegato di Cambiaso & Risso International, il cui intervento ha voluto sottolineare le grandi opportunità offerte al settore dello shipping dalla città di Montecarlo, nella quale si può investire con efficacia. Al contempo Monaco presenta però delle difficoltà e dei limiti legati alla mancanza di spazi e ai prezzi elevati del mercato. Alimentare l’economia e creare un sistema finanziario ancora più solido, con banche dedite anche alle funzioni corporate, potrebbe recare giovamento all’intero settore.

Cambiaso & Risso International apre una nuova sede a Dubai

L’agenzia marittima Cambiaso & Risso International, guidata dall’attuale Presidente e CEO Paolo Risso, nell’ottica di una ulteriore espansione nel Medioriente e nel subcontinente indiano, ha aperto una nuova sede a Dubai. Una meta che permetterà di allargare gli orizzonti di business della società genovese negli Emirati Arabi Uniti, in Arabia Saudita, in Kuwait, in Qatar, in Oman, in Bahrain, e successivamente anche in Pakistan e Iraq. Paolo Risso, soddisfatto per il traguardo conseguito, ha ricordato gli sforzi e sottolineato i diversi successi ottenuti della società Cambiaso & Risso a partire dal 2011 per consolidare la presenza sul panorama internazionale. L’obiettivo, ha aggiunto Paolo Risso, è quello di procedere lungo questa via con l’intento di affermarsi come player globale di riferimento nel settore shipping, cruising and yachting.

L’Associazione Temporanea di Imprese si aggiudica la gestione della Banchina Italia di La Spezia

La gara per la gestione della banchina Italia del porto di La Spezia è stata conseguita dall’Associazione Temporanea di Imprese (ATI) costituita da tre società: Cambiaso & Risso, La Mercantile, SH.SE. Shipping Services. La gestione del Molo Italia nel porto di La Spezia per mega yacht e navi da crociera è stata assegnata attraverso una gara indiretta dell’autorità portuale con procedura aperta e ha una durata prorogabile di 10 mesi, dal 30 marzo 2015 al 31 dicembre 2015. Il Presidente e Amministratore Delegato di Cambiaso & Risso International, Paolo Risso, ha evidenziato l’importanza dell’operazione e la grande opportunità dal punto di vista economico e turistico per il territorio spezzino e ligure. “Attraverso tale operazione nasce un nuovo punto di riferimento nell’Alto Tirreno per i servizi di sicurezza e doganali per le navi da crociera e i mega yacht oltre i 40 metri” – ha dichiarato. “Il porto di La Spezia gode di una posizione strategica per mete di pregio come le Cinque Terre, il Levante Ligure e la Versilia”. L’Associazione Temporanea di Imprese (ATI), oltre a gestire le attività di sicurezza dei passeggeri, degli equipaggi e dei vettori, compresi gli obblighi previsti dall’International Ship and Port Facilities Security (ISPS) Code, sarà responsabile di tutti i servizi doganali necessari alle navi da crociera e ai mega yacht oltre i 40 metri. Tali attività prevedono, a livello professionale, l’impiego da 5 a 10 risorse umane per singolo attracco. Quaranta sono gli accosti croceristici già previsti per la fine del 2015. Il Molo Italia del porto di La Spezia, con un’estensione complessiva di 2500 metri quadrati, 250 metri di lunghezza per 10 metri di larghezza, consente l’attracco di navi di qualsiasi dimensione, in quanto non presenta limiti di pescaggio in tutte le aree di manovra e di ormeggio. Per le navi da crociera e i mega yacht, il Molo Italia rappresenta un nuovo punto di riferimento nell’Alto Tirreno essendo l’unica banchina in grado di offrire questa tipologia di servizi nel tratto costiero Genova – Livorno. L’Associazione Temporanea di Imprese (ATI) è rispettivamente controllata con quote di partecipazione del 30% dalla società Cambiaso & Risso, il 40% da La Mercantile e il 30% da SH.SE. Shipping Services. Cambiaso & Risso International, fondata a Genova nel 1946, è una società operante nei servizi marittimi in grado di assistere a 360 gradi tutti i tipi di navi (Cargo, Crociere e Yacht) in tutto il mondo. Ha un fatturato annuo di 150 milioni di euro, oltre 200 dipendenti e circa 4.000 scali annui gestiti. Vanta uffici a Monaco, Italia, Francia, Spagna, Slovenia, Singapore e Hong Kong. La Mercantile Srl, fondata nel 1951 a La Spezia, è una agenzia marittima operante nel settore dei servizi di agenzia agli armatori, alle navi da crociera, agli yacht. È in grado di coprire ogni servizio doganale e di assistenza e di ISPS quale capofila ATI sul molo Italia del porto di La Spezia. La Sh.Se, guidata dall’ Amministratore Delegato Massimo Dal Pozzo, è una società genovese presente nei porti di Genova, Livorno, La Spezia, Venezia, Ancona, Napoli. Offre servizi doganali a qualsiasi tipo di nave commerciale e passeggeri, servizi di logistica trasporti, sbarchi e imbarchi e di completamento progetti Isps e ormeggi nei porticcioli turistici.

Servizi doganali e logistici: accordo tra Silversea e Cambiaso & Risso

Importante accordo nel comparto della fornitura di servizi portuali e di logistica: Cambiaso & Risso, agenzia marittima guidata da Paolo Risso, ha siglato un’intesa con Silversea che riguarderà in particolare 5 navi da crociera di lusso appartenenti alla società monegasca, ovvero Silver Shadow, Silver Spirit, Silver Cloud, Silver Whisper e Silver Wind. Un traguardo prestigioso, salutato con entusiasmo da Risso, che ha evidenziato quali saranno le performance offerte, vale a dire la gestione a 360° dei servizi, la prenotazione ormeggi, i negoziati diretti coi fornitori e altre mansioni specifiche. L’attività sarà curata direttamente nei luoghi nei quali Cambiaso & Risso possiede proprie filiali, mentre l’agenzia marittima agirà come supervisore del subagente locale negli altri porti dove attraccano le navi da crociera di Silversea.